Opali Yowah nuts, i frutti del giardino dell’Eden

Piccole e rarissime rocce dalla forma ovale che all’interno nascondono un cuore di colori e iridescenze, così belle che alcuni le considerano i frutti e le noci che dagli alberi del giardino dell’Eden si sono tramutati in pietre.

Ora pensate di fare un giro in Australia e di raggiungere l’outback arido del Queensland, fatto di deserto, serpenti e poco altro, qui, in una zona molto delimitata si trovano le miniere di questo raro e unico opale. Unico perchè non è a fondo chiaro-bianco con guizzi rossi o scuro-nero con lampi colorati come gli altri opali australiani, ma è fitto di colori dal blu al verde al rosa, che un po’ si mescolano e un po’ no, e cambiandone l’inclinazione cambiano iridescenza.

L’Angelo di Yowah (Angel of Yowah) è uno dei più grandi opali di questo tipo ritrovati, 256 grammi, così chiamato perché i suoi colori e il disegno ricordano le ali di un angelo.